Una moto da me molto amata

Sezione dedicata al mondo dei motori
Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:38

BULTACO ALPINA 350


Era davvero una grande moto, all’epoca.
L’avevo acquistata in un concessionario di Bologna, in sostituzione
della Aermacchi- Harley Davidson 250, nel 1978 .
Destinata a quello che allora si chiamava ”motoalpinismo”, era una derivazione del
pluripremiato modello da trial SHERPA.
Allegati
SherpaPINFIN3PEQ-1.jpg
SherpaPINFIN3PEQ-1.jpg (114.46 KiB) Visto 541 volte
sherpa 350.jpg
sherpa 350.jpg (130.53 KiB) Visto 545 volte
Ultima modifica di ziomauri il 20/12/2021, 19:44, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:39

I motore due tempi infatti era incredibilmente elastico, con una gran coppia ed affidabile ed aveva un buon allungo
che la rendeva bene utilizzabile anche su strada dove raggiungeva i 110 km orari .
Nei tornanti e nelle stradine della Lessinia era un piacere guidarla,
agile e veloce nel misto. maneggevole sui sentierini .
La grossa sella e le fiancatine sporgenti la rendevamo comoda nei trasferimenti (anche con passeggero) ma poi la penalizzavano
nel trial , dove era essenziale avere una sella bassa e potersi muovere facilmente sui lati.
Ultima modifica di ziomauri il 20/12/2021, 19:54, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:41

La frenata (specialmente quella del tamburo anteriore) era graduale ed efficace per gli usi
e le velocità di utilizzo.
Motore docile e semplice, tradizionale, a miscela al 4 % e con lubrificazione separata tra cambio e frizione . La frizione e la trasmissione primaria a catena !!!
usava un normale sae 40 . Il cambio un sae 80 .
La manegevolezza , la coppia vigorosa gia' dai bassi regimi e la capacita' di allungo sui rettilinei , il borbottio dello scarico che sembrava sempre un po' ingolfato
la rendevano una goduria in qualsiasi situazione .
Eccola qui
Allegati
bultaco alpina 350  ultima versione dx 1977-79.jpg
bultaco alpina 350 ultima versione dx 1977-79.jpg (322.5 KiB) Visto 543 volte
bultaco alpina 350 ultima versione 1977-79.jpg
bultaco alpina 350 ultima versione 1977-79.jpg (155.24 KiB) Visto 543 volte
Ultima modifica di ziomauri il 20/12/2021, 19:55, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:44

Le varie versioni che si sono succedute nel tempo cambiavano da una monoscocca sella-serbatoio a una versione
piu' tradizionale con serbatoio separato dalla sella a due posti . Le prime avevano anche il parafango alto tipo moto da cross
le ultime si avvicinavano di piu' ad un modello trialistico . Sono cambiati anche i colori di fabbrica .
Quasi tutti i proprietari hanno montato in seconda istanza gomme trial al posto delle tassellate da cross.
Allegati
bultaco alpina 1971-74.jpg
bultaco alpina 1971-74.jpg (82.35 KiB) Visto 542 volte
bultaco alpina 1971 - 74 deplians.jpg
bultaco alpina 1971 - 74 deplians.jpg (202.38 KiB) Visto 542 volte
bultaco alpina 1974.jpg
bultaco alpina 1974.jpg (289.72 KiB) Visto 542 volte
bultaco alpina 250 -350  1976.jpg
bultaco alpina 250 -350 1976.jpg (142.83 KiB) Visto 542 volte
bultaco-alpina-350 1976 -77.jpg
bultaco-alpina-350 1976 -77.jpg (74.79 KiB) Visto 542 volte
bultaco alpina 250 1977-79.jpg
bultaco alpina 250 1977-79.jpg (59.94 KiB) Visto 542 volte
bultaco alpina 250 dx 1977-79.jpg
bultaco alpina 250 dx 1977-79.jpg (366.24 KiB) Visto 542 volte

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:45

Con questa moto che ho amato molto, perchè mi ha consentito di avvicinarmi gradualmente al trial
e di conoscere bene la Lessinia, ho fatto 34.000 Km
di fuori strada (secondo alcuni pari a 340.000 km di strada ) senza il minimo problema
Allegati
ziomauri agosto 1978.jpg
ziomauri agosto 1978.jpg (663.52 KiB) Visto 540 volte
ziomauri settembre 1980.jpg
ziomauri settembre 1980.jpg (582.52 KiB) Visto 540 volte

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:46

Ora vi metto un poco di storia , giusto per capire perchè in Spagna veniva usata dal soccorso alpino della Croce Rossa :D :D :D

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:48

La Bultaco Alpina era un modello di moto da fuoristrada prodotto dalla Bultaco tra il 1971 e il 1980 .
Nel corso della sua vita commerciale furono prodotte diverse versioni in varie cilindrate (da 125 a 350 cc ),
anche se le più popolari furono le 250 e 350 cc. [1] Come caratteristiche generali in tutte le versioni, avevano
un motore monocilindrico a due tempi raffreddato ad aria , telaio a culla singola, freni a tamburo e ammortizzatori
convenzionali a forcella anteriore e telescopica al posteriore. Il suo nome deriva dalla Compagnia degli
Alpini della Croce Rossa di Barcellona , perché la moto è nata dalla collaborazione del suo manager, Manuel Fabregat,
con Franceso Xavier Bultó , il proprietario di Bultaco, l'idea di attrezzare questa unità della Croce Rossa
per fornire un'adeguata assistenza agli appassionati di motoalpinismo.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:48

Pensato per un uso misto, a metà tra trial ed enduro (era praticamente uno Sherpa
T con sospensioni più dure e con il cambio marcia del Matador , (modello da enduro del marchio),
l Alpina aprì un segmento di mercato fino ad allora inesistente e creò una moto di nuova concezione
che fu chiamata trail (in inglese, "trace" o "paths"), idea che ebbe un grande successo commerciale e
fu presto seguita da altri marchi, come OSSA con il suo modello Explorer ( 1973 ) e Montesa con la sua Cota 247-T ( 1974 ).
Sebbene inizialmente questo tipo di moto fosse destinato all'uso in montagna e in campagna, essendo particolarmente adatto
per l'escursionismo motorizzato (da solo o con un passeggero), nel corso degli anni i sentieri sono andati sempre più tendendo verso
piste forestali , una tendenza iniziata dai produttori giapponesi alla fine degli anni '70.
Questa evoluzione ha reso le attuali "trail" più che altro delle moto da strada utilizzabili al massimo su strade bianche (come la BMW GS o la KTM Adventure ).
Ultima modifica di ziomauri il 20/12/2021, 19:57, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:48

L'Alpina ha ottenuto un notevole successo commerciale grazie alla sua semplicità, robustezza e facilità di guida,
insieme alla poca manutenzione richiesta. Era una moto accattivante, comoda e versatile, accessibile a tutti,
a differenza dei modelli trial, motocross ed enduro, che sono altamente specializzati e rivolti ad un pubblico minimamente esperto.
Francesco Xavier Bultó stesso era un appassionato e con la sua Alpina privata era solito fare escursioni con i figli e i nipoti
seduti sul serbatoio nella sua tenuta di Cunit , la fattoria di Sant Antoni .
Ultima modifica di ziomauri il 20/12/2021, 19:58, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 6227
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Una moto da me molto amata

Messaggio da ziomauri » 20/12/2021, 19:48

Storia

Manuel Fabregat era uno dei responsabili della Compagnia Alpina della Croce Rossa, un'unità di Barcellona specializzata nell'assistenza
a escursionisti, sciatori e in generale a tutti i tipi di incidenti nell'ambiente naturale. Iscritto alla Sezione Sci dell'azienda
e appassionato di motociclismo fuoristrada, alla fine degli anni '60 subì un incidente mentre guardava da spettatore una gara
di enduro sulla sua moto (allora chiamata Tot-Terreny ) a Manresa , con tanto di fortuna che è caduto da un terrapieno e
nessuno se ne è accorto. Ferito, ha avuto serie difficoltà ad uscire da quel luogo e a ricevere aiuto.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite