STORIA DEL SIDECAR

Posta qui articoli e libri inerenti al mondo delle moto
Avatar utente
Gioel
Messaggi: 928
Iscritto il: 15/09/2017, 11:34
Moto: Honda VT 750S
Località: Cavenago Brianza (MB)

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Gioel » 30/06/2018, 12:34

BORGO READING CON CARROZZINO FIS, ANNO 1920.

Interessante combinazione tra una bicilindrica 4 tempi di 70 pollici cubici (1147 cc) ed uno dei più grandi carrozzini mai costruiti, appunto il “FIS a 4 posti”, consentita dalla notevole potenza del motore e dalla solidità del telaio.

La moto veniva prodotta a Reading in Pensylvania e dai tempi della Grande Guerra veniva importata in Italia dai fratelli Borgo di Torino. Quando la casa americana chiuse (1920 circa) la Borgo acquistò tutto il materiale, lo assemblò e vendette le moto con il marchio Borgo Reading.

ACCESSORI E CURIOSITA': impianto di illuminazione ad acetilene, porta camera d'aria di scorta, segnalatore meccanico "Klaxon" sulla moto ed a tromba sul carrozzino, freno di stazionamento, contamiglia e tachimetro, sella posteriore, blocca sterzo, estintore.
Borgo reading.png
Borgo reading.png (93.21 KiB) Visto 167 volte
✌️BRACCIO IN FUORI.... SEMPRE!!!!!!

Avatar utente
Gioel
Messaggi: 928
Iscritto il: 15/09/2017, 11:34
Moto: Honda VT 750S
Località: Cavenago Brianza (MB)

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Gioel » 01/07/2018, 14:19

HARLEY-DAVIDSON CON CARROZZINO BIPOSTO, ANNO 1923.

La Harley aveva un telaio particolarmente robusto ed un motore potente ed affidabile. Per tali motivi, specie per il mercato europeo, queste moto venivano spesso abbinate a carrozzini molto spaziosi, a due posti in linea o affiancati, talvolta utilizzati per servizio taxi. La Harley-Davidson era una delle poche case motociclistiche che costruivano direttamente i carrozzini per le proprie moto apportando vantaggi tecnici ed estetici.

ACCESSORI E CURIOSITA': impianto di illuminazione ad acetilene, clacson Stewart, contamiglia e tachimetro, sella posteriore, freno di stazionamento, orologio, porta candele di scorta, estintore, pompa e kit per riparazione pneumatici, capote e parabrezza sul carrozzino.
IMG_0727.PNG
IMG_0727.PNG (90.51 KiB) Visto 161 volte
✌️BRACCIO IN FUORI.... SEMPRE!!!!!!

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 1102
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da ziomauri » 02/07/2018, 7:07

Gioel ha scritto:
01/07/2018, 14:19
HARLEY-DAVIDSON CON CARROZZINO BIPOSTO, ANNO 1923.

La Harley aveva un telaio particolarmente robusto ed un motore potente ed affidabile. Per tali motivi, specie per il mercato europeo, queste moto venivano spesso abbinate a carrozzini molto spaziosi, a due posti in linea o affiancati, talvolta utilizzati per servizio taxi. La Harley-Davidson era una delle poche case motociclistiche che costruivano direttamente i carrozzini per le proprie moto apportando vantaggi tecnici ed estetici.

ACCESSORI E CURIOSITA': impianto di illuminazione ad acetilene, clacson Stewart, contamiglia e tachimetro, sella posteriore, freno di stazionamento, orologio, porta candele di scorta, estintore, pompa e kit per riparazione pneumatici, capote e parabrezza sul carrozzino.
IMG_0727.PNG
... e qui si strizza l'occhio all'automobile ! :shock: :shock: :shock:

Avatar utente
ziomauri
Messaggi: 1102
Iscritto il: 06/10/2017, 7:40
Moto: Honda VT 750 S - Motina Due
Località: Castelnuovo del Garda

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da ziomauri » 03/07/2018, 7:50

Gioel ... guarda cosa ho trovato nel mio archivio di immagini :P :P :P
Allegati
2296564085_cf03f12f11_z.jpg
2296564085_cf03f12f11_z.jpg (89.94 KiB) Visto 148 volte

Avatar utente
Gioel
Messaggi: 928
Iscritto il: 15/09/2017, 11:34
Moto: Honda VT 750S
Località: Cavenago Brianza (MB)

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Gioel » 03/07/2018, 14:12

Grazie Ziomauri 👍
✌️BRACCIO IN FUORI.... SEMPRE!!!!!!

Avatar utente
geronimo
Messaggi: 800
Iscritto il: 10/10/2017, 20:01
Moto: Dragstar 1100 classic/ MV 175 cstl del 1956/ Aermacchi ala d'oro replica ..... in eterna costruzione
Località: Treviso

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da geronimo » 03/07/2018, 19:36

Ormai non più "attuale" ma sempre affascinante il sidecar 8-)
Nulla ha potere su di me tranne i miei stessi pensieri

Avatar utente
Gioel
Messaggi: 928
Iscritto il: 15/09/2017, 11:34
Moto: Honda VT 750S
Località: Cavenago Brianza (MB)

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Gioel » 03/07/2018, 22:01

geronimo ha scritto:
03/07/2018, 19:36
Ormai non più "attuale" ma sempre affascinante il sidecar 8-)
....ed é un vero peccato....
Ultima modifica di Gioel il 03/07/2018, 22:21, modificato 1 volta in totale.
✌️BRACCIO IN FUORI.... SEMPRE!!!!!!

Avatar utente
Gioel
Messaggi: 928
Iscritto il: 15/09/2017, 11:34
Moto: Honda VT 750S
Località: Cavenago Brianza (MB)

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Gioel » 03/07/2018, 22:20

INDIAN CHIEF CON CARROZZINO BIPOSTO, ANNO 1925.

Questa bicilindrica di 60 pollici cubici (983 cc) è abbinata ad un carrozzino a due posti affiancati ed è stata utilizzata per il servizio taxi nel comune di Palermo nel 1925. Era un servizio molto diffuso negli anni '20 perché più economico rispetto alle automobili e più veloce delle carrozze.

ACCESSORI E CURIOSITA': tassametro e targa "Servizio Pubblico", indicatore di stop e direzione, faro supplementare, contamiglia e tachimetro Corbin, sella posteriore, fregi "Indian" su manubrio e parafango, avvisatore acustico per il passeggero, estintore.
E' una delle prime moto con impianto elettrico di serie.
IMG_0728.PNG
IMG_0728.PNG (116.46 KiB) Visto 131 volte
✌️BRACCIO IN FUORI.... SEMPRE!!!!!!

Avatar utente
Leif
Messaggi: 245
Iscritto il: 09/07/2018, 9:27
Moto: Dragstar 1100 del 1999
Località: Provincia di Varese

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da Leif » 09/07/2018, 12:21

Affascinante
che bello

Avatar utente
geronimo
Messaggi: 800
Iscritto il: 10/10/2017, 20:01
Moto: Dragstar 1100 classic/ MV 175 cstl del 1956/ Aermacchi ala d'oro replica ..... in eterna costruzione
Località: Treviso

Re: STORIA DEL SIDECAR

Messaggio da geronimo » 09/07/2018, 19:33

Gioel ha scritto:
03/07/2018, 22:01
geronimo ha scritto:
03/07/2018, 19:36
Ormai non più "attuale" ma sempre affascinante il sidecar 8-)
....ed é un vero peccato....
Veramente!!!!!!! Pensa che ad un convegno di un paio d'anni fa, discutevo di sidecar racing con un grosso costruttore, poi sai come vanno a finire le cose CON ME :shock: era nata l'idea di mettere un piccolo serbatoio di GPL sul carrozzino........te l'immagini una moto che va a gas???????? :o :o :o
Nulla ha potere su di me tranne i miei stessi pensieri

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti